Mom's Life, Travel

un weekend a Saint Tropez!

Elisabetta ha compiuto 25 anni, e un quarto di secolo si festeggia. É stata talmente un angelo per noi e con noi negli ultimi mesi che abbiamo deciso di farle una sorpresa e portarla a Saint Tropez per farle vedere uno scorcio di Francia diverso dal solito.

Eh si perché 25 anni si compiono una volta sola, e vanno festeggiati come si deve. Poi lei, lontana da famiglia ed amici… deve avere un po’ di conforto! E chi dice conforto dice sole e mare. Allora le abbiamo detto di fare la valigia per un viaggio a sorpresa, e abbiamo fatto 5 ore di viaggio per arrivare nel sud della Francia, a Saint Tropez!

Saint Tropez é un paesino davvero bellissimo ma un po’ overrated in alta stagione. A giugno e settembre, mentre le strade si svuotano e la temperatura si abbassa, lei riacquista tutto il suo fascino.

Abbiamo preso una casa con airBnB, a 20 minuti a piedi dal centro. E abbiamo passato un bellissimo weekend. Le abbiamo preparato 25 sfide da fare durante il weekend, e speriamo ricorderá a lungo questa scappata alla Brigitte Bardot!

Le cose da non perdere a Saint Tropez

  1. Pampelonne – la spiaggia piú bella di Saint Tropez. É piú bella della sua fama, e l’acqua é uno splendore con tutte le sue sfumature di blu
  2. Comprare I pomodori al mercato in Place des Lices. I pomodori nel sud hanno un altro sapore… e se vivete come me piú a nord… prevedete un po’ di posto in auto…
  3. Fare colazione o merenda con una fetta di Tarte Tropezienne
  4. Passeggiare sul porto ed osservare Bes and Wannabes. C’é di tutto: degli yacht bellissimi, dei tamarri sugli yacht che si fanno ammirare dai passanti, dei passanti che osservano la vita lussuosa che non possono permettersi, delle wannabes vestite di raso alle 11 di mattino e truccate come se fossero le 11 di sera, turisti in calzine ed infradito con buste di papier maché, e di tutto e di piú…
  5. Cenare a Gassin, per fare una gita fuori porta in un paesino molto carino. Mica per niente il Leo internazionale (DiCaprio) ci fa degli eventi di fundraising!

Cosa portiamo indietro da questo viaggio?

Viaggiare apre la mente e ci fa scoprire cose nuove. Da questo viaggio porto a casa:

  1. La poelee de girolles – la spadellata di gallinacci (funghi). Prometto che vi daró la ricetta!
  2. I croissant surgelati. Una mattina siamo andati a far colazione al bar della spiaggia, e I croissant erano talmente buoni che abbiamo chiesto dove fosse la boulangerie. Quando ci hanno detto che erano surgelati, non credevamo alle nostre orecchie. Non vivremo mai piú senza croissant surgelati nel congelatore!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s