uova-benedict-brunch
Kitchen&Food, Travel

Un brunch originale, a Londra!

Le origini del brunch

Pensavo che il brunch fosse una invenzione americana, ma no… e’ inglese.
Provo a indovinarne l’origine. Il sabato sera si sfondano di birre al pub – o sostituti. Poi domenica mattina dormono fino a tardi… e al risveglio hanno bisogno di riempire lo stomaco …ma e’ un po’ tardi per la breakfast e troppo presto per il lunch.
Quindi perche’ non cogliere due piccioni con una fava? Iniziando con un caffe’, poi magari una cosina salata come ad esempio delle belle uova alla benedict, e un po’ di bloody Mary – cosi giusto per non perdere l’abitudine.
Ovvio, ci sono mille alternative per un brunch serio… ma sono sicura che avete capito l’idea.

Come preparare un vero brunch all’inglese

Stamattina mia cugina ci ha portati a fare un corso su come si prepara un vero brunch all’inglese. Un’idea veramente originale… che ho apprezzato molto!
Alle 10 siamo arrivati in questa scuola familiare, entriamo in una cucina attrezzata per una decina di persone, e Sophie ci propone un bel caffe’.
Richard – lo chef – ci snocciolava i segreti sulle uova alla Benedict, mentre faceva sudare le cipolle… un profumo che apre sempre un po’ l’appetito…

Dopo aver rotto un po’ il ghiaccio, e anche qualche uovo, e’ ora di mettersi ai fornelli. Con mia grande gioia…
…ma un attimo… uova alla benedict = uova in camicia = tuorlo liquido = toxoplasmosi.

Non va bene. Devo trovare una soluzione. E cosi, mi e’ venuta un’idea brillantissima. Faro’ delle uova alla benedict, risk-free! E le ho nel frattempo trasformate in una ricetta light – o perlomeno lighter!

​​ricetta per le Uova alla Benedict

Cosa serve:
4 uova – freschissime
Aceto bianco
1 avocado
2 muffin
100gr burro

  1. preparare la SALSA OLANDESE
    Fare bollire dell’acqua in una pentola. Approggiare una ciotola sulla pentola con dentro 2 tuorli e 1 tappo di aceto. Sbattere i tuorli con un frustino per incorporare aria, fino a che sbiancano.
    Aggiungere poco a poco il burro, sempre sbattendo il tutto. Aggiungere un altro tappo di aceto, e continuare a frustare. Alla fine aggiungere due pizzichi di sale. Salsa benedict, pronta!
  2. Preparare i MUFFIN
    tagliare due muffin e scaldarli in forno a 170 gradi, e affettare un avocado.
  3. Cuocere le UOVA
    Fare bollire l’acqua in una pentola, aggiungere due cucchiai di aceto bianco, e mescolare per creare un turbine. Far scivolare due uova nell’acqua. Dopo 3 minuti estrarle e riporle su della carta assorbente.
    Versione Toxoplasmosi-free: fare la stessa cosa senza tuorli, solo con gli albumi! non solo eviti il rischio della toxoplasmosi, ma é anche una versione light delle uova alla Benedict!
  4. Componi le UOVA ALLA BENEDICT
    In un piatto riponi meta’ muffin caldo, le fette di un quarto di avocado, l’uovo, e un cucchiaio di salsa olandese. Servire caldo! Magari accompagnate da un te, un caffe’ o un virgin Mary !

Mia cugina ha avuto una splendida idea per questa domenica a Londra… ma come farei senza di lei?

Travel

Do you want to sea our trip to Seychelles ?

Ok, yes, we know we are going a bit fast with this relationship and that we are not following the standard dating schedule… but what the heck. We are happy together, and we know this relationship has many reasons to fail, so we might as well go all in… take a big bet and see where that brings us.

This is how we landed in Seychelles.
“let’so go on holiday together”
“all right, where would you like to go”
“I would love to go to the seaside.”
“I always dreamt of going to Seychelles”
This is love guys. Love.
We went to Seychelles.

Seychelles is a dream place, and we are a bit too early in our relationship to go to one of those honeymoon resorts. Imagine the conversation with the other guests
“oh we just got married, we have been together for 6 years and we love each other sooo much”
“oh cute, we met 3 months ago, not sure this will last but hey, great beaches around here ha!”
So we thought: let’s do something different: a sailing trip!
A sailing trip is with other people, in confined place… for the whole week. Depending on who you find… you might love it, or hate it.
But being on a boat, on the sea, and visit many islands instead of just one was an appealing idea!

When we arrived we realized the boat we booked was not really a sailing boat. Yes maybe it was – 100 years ago – but now it is an old vintage boat with a big stinky engine that does not give justice to this sea. But we are here. And I feel luckier thatn the couple who is indeed on honeymoon and rented a catamaran – which was overbooked and they got downgraded. OH!

Our trip has been: Mahé – Cousin cousine – Praslin – La Digue – ile curieuse – vallee de mai – aride (ile aux oiseau)

In this trip :
1. I had tons of fun with the one who will be the future father of my children – we love each other also on holiday and this is good news
2. I saw the most amazing beaches of the world
3. I learnt how to dive and saw millions of colored fishes!
4. I learnt how to be calm also if there is a shark 1 meter away from me

I enjoyed the local cuisine – got a recipe for the curry and I will miss the girl calling us in the morning “breakfast is ready”!!